Articoli

Un doppio Concerto per Margherita

Ritorna il tradizionale e atteso “Concerto per Margherita”, dopo la sospensione forzata dell’edizione dello scorso anno a causa della pandemia. E ritorna raddoppiando le esibizioni musicali, con un primo concerto in programma domenica 7 novembre alle 15.30, e un secondo recital lunedì 8 novembre alle 21.

Entrambi gli eventi si svolgeranno nella chiesa di San Ponziano, in Via Nicola Festa 50 a Roma.

La diciassettesima e la diciottesima edizione di questo avvenimento unico nel suo genere si uniranno quindi per far sentire ancora più forti e nitide le note musicali alla piccola Margherita, che avrebbe celebrato questi compleanni con gioia se non fosse volata in cielo troppo presto, dopo soli sedici giorni di vita, a causa di una gravissima malformazione cardiaca congenita.

I suoi genitori, Roberto e Valeria Nobilio, ogni anno ne celebrano il giorno della nascita dedicando il concerto a tutti quei bambini che nascono in preda a malattie che ne rendono complicata la sopravvivenza: per questo il ricavato della vendita dei biglietti viene interamente devoluto ad ASM ed alle sue attività a difesa della salute in gravidanza e subito dopo la nascita.

Protagonista sempre apprezzata di questi momenti musicali è l’Orchestra Papillon, ricca di giovani e giovanissimi talenti, di cui Roberto e Valeria sono tra i fondatori.

Il programma di quest’anno, come sempre vario e interessante, prevede brani di Schubert, Saint Saens, Piazzolla, Jessel, Sherman, Shostakovic, Ippolitov-Ivanov, oltre a composizioni dello stesso Roberto Nobilio.

Per assistere al concerto occorre prenotare il biglietto (offerta minima di 10 Euro) all’indirizzo e-mail papillonorchestra@outlook.it, attendere una e-mail di conferma e ritirare il biglietto in chiesa a partire da un’ora prima dei concerti.


Margherita, sulle ali della musica

Questa volta il tributo a Margherita è stato particolarmente originale. La piccola e dolce farfalla vola ogni anno, nel giorno che sarebbe stato quello del suo compleanno, con le ali della musica che i suoi genitori, Roberto e Valeria Nobilio, le costruiscono insieme all’Orchestra Papillon, di cui sono tra i fondatori. 

Un modo per ricordare, con la forza simbolica dell’arte e con l’impegno esecutivo di bambini e ragazzi, quella bambina volata in cielo troppo presto a causa di una gravissima malformazione cardiaca congenita.

Un modo per aiutare, tramite ASM, tutti gli altri neonati che soffrono di malattie fin dalla nascita ad essere curati in modo sempre più tempestivo ed efficace. Giunto alla sua sedicesima edizione, il “Concerto per Margherita” ha offerto al pubblico, accorso numeroso nella Basilica romana di San Pancrazio l’8 novembre 2019, un menu che ha unito in modo sorprendente ed accattivante alcune composizioni di Johann Sebastian Bach con diverse colonne sonore di film celebri. 


Una panoramica dell’Orchestra Papillon e del pubblico durante il concerto

E ad eseguire le note in onore di Margherita c’erano, insieme ai suoi genitori, le sorelle Beatrice e Caterina ed il fratello Lorenzo, tutti impegnati al violino. Particolarmente apprezzata la loro esecuzione in quintetto del brano di Ennio Morricone “Gabriel’s oboe”, dalla colonna sonora del film “Mission”.

Come sempre, il successo è stato caloroso, e numerose le offerte raccolte a beneficio della nostra Associazione.

Domenica 8 novembre sarebbe stata in programma la diciassettesima edizione dell’evento musicale benefico, ma la situazione sanitaria ha costretto gli organizzatori a rinviare il concerto. Tuttavia, l’Orchestra Papillon non ha voluto lasciare senza musica i propri fan: su Facebook è stato trasmesso un video, che vi proponiamo, in cui sono stati proposti diversi brani eseguiti dagli strumentisti della compagine orchestrale nelle rispettive abitazioni, e pezzi suonati dall’intero insieme in fasi non pandemiche. Il filmato è stato accompagnato dall’invito a fare donazioni a beneficio di ASM. Ma il “Concerto per Margherita” del 2020 è soltanto rimandato all’anno prossimo. Tornerà presto quell’atmosfera speciale di amore per l’arte musicale e di autentica solidarietà che lo caratterizza fin dalla prima edizione del 2004.

Vi terremo informati.



Il video del concerto 2019, è stato curato da Mauro Ferracchiato.



Ma l’Orchestra Papillon non si è mai fermata: anche durante il lungo lockdown primaverile la musica è stata di casa (è proprio il caso di dirlo) per i giovani e i giovanissimi strumentisti della compagine. Lo testimonia il suggestivo video che pubblichiamo, in cui viene eseguito “a domicilio” il più celebre brano della Carmen di Georges Bizet.